www.aspidea.it

PROGRAMMA ERASMUS+

AZIONE CHIAVE 1 – MOBILITÀ PER STUDIO

A.A. 2015/2016

 

  

Al termine delle selezioni, dopo l’assegnazione della sede estera presso cui svolgere il periodo di studio Erasmus, gli studenti sono tenuti a compilare la sotto elencata modulistica e consegnarla all’Ufficio per i rapporti internazionali (URI) o all’Ufficio Unità Didattica Internazionale (UDI) di riferimento per la propria Area tematica, secondo le indicazioni di seguito fornite.

 

 

Application form dell’università di Catania

(da presentare all'UDI)

Ogni studente assegnatario dovrà compilare il modulo di accettazione appositamente predisposto dall’Università di Catania. Tale documento dovrà essere consegnato, entro 1 mese dall’assegnazione della mobilità, all’UDI, che si occuperà di inviarlo all’ufficio relazioni internazionali della sede estera di destinazione. Quest’ultimo, una volta apposte le dovute firme, provvederà a restituirne copia all’UDI, a riprova dell’avvenuta accettazione dello studente. In assenza di conferma da parte della sede ospitante sarà cura dello studente accertare l’avvenuta accettazione prima della partenza. Il documento deve essere redatto tenendo conto delle procedure di iscrizione e delle relative scadenze (deadlines) fissate dalle università ospitanti.

visualizza/scarica l’application form

 

 

Application form dell’università straniera

(a cura dello studente)

Poiché le università ospitanti hanno proprie procedure di iscrizione e scadenze (deadlines), è onere dello studente assegnatario informarsi autonomamente circa le modalità di ammissione. Tali informazioni possono essere reperite sui siti internet delle università straniere, nella sezione dedicata gli studenti Erasmus in ingresso (Incoming Students). Ogni studente assegnatario è, quindi, tenuto a compilare ed inviare nei termini prescritti dall’Istituzione ospitante l’eventuale documentazione richiesta (Application Form, Accommodation Form, Learning Agreement, etc). Talvolta l’università straniera richiede anche una certificazione degli esami sostenuti presso l’università di appartenenza, redatta in lingua inglese. In tal caso, sarà cura dello studente contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Area della Didattica (URP Studenti) al fine di richiedere il rilascio di tale attestazione.

Si ricorda, inoltre, che il mancato rispetto delle scadenze amministrative poste dall’università straniera a carico dello studente o l’errata compilazione della documentazione richiesta potrebbero essere motivo di diniego allo svolgimento del periodo di mobilità. Si consiglia, pertanto, di consultare regolarmente il sito dell’università estera per essere costantemente aggiornati su eventuali variazioni di termini o procedure.

 

 

Rinuncia

(da presentare all'URI)

Lo studente che, per gravi e giustificati motivi, intenda rinunciare al soggiorno all’estero deve darne comunicazione all’URI, compilando l’apposito modulo. Lo stesso potrà essere consegnato in originale o inviato per posta elettronica all’indirizzo uri8@unict.it. Sarà cura dello studente informare dell’avvenuta rinuncia sia l’UDI di afferenza che l’ufficio relazioni internazionali dell’Istituzione estera.

visualizza/scarica il modulo di rinuncia

 

 

 Learning agreement

(da presentare all'UDI)

Il learning agreement rappresenta lo strumento fondamentale nella procedura di riconoscimento delle attività formative sostenute durante il periodo di mobilità Erasmus. Esso contiene l’elenco di tutte le attività di studio e/o tirocinio che lo studente intende svolgere all’estero ed i relativi crediti ECTS, per un ammontare corrispondente, in linea di massima, a quello che questi avrebbe acquisito nello stesso periodo di tempo presso l’università di appartenenza (ad es. 60 in un anno, 30 in un semestre, 15 in un trimestre, ecc.). In particolare, il tirocinio deve essere preceduto da almeno 3 mesi di attività didattica e deve essere svolto presso un ente consorziato con l’università ospitante.

Il learning agreement deve essere approvato dalle autorità accademiche competenti di entrambi gli Istituti coinvolti prima della partenza dello studente. Esso è suscettibile di modifica, purché questa venga formalmente accettata e sottoscritta da ciascuna delle parti interessate. Nessuna attività didattica svolta all’estero dallo studente potrà essere riconosciuta se non debitamente prevista nel learning agreement o nel relativo modulo di cambio.

Elaborazione del Learning Agreement

Dopo un’attenta consultazione delle informazioni riguardanti l’offerta formativa dell’università ospitante (mediante ricerche sui siti internet, guide o materiale informativo), lo studente - d’intesa con il docente referente dell’accordo - elabora il learning agreement, indicando alle seguenti voci:

§  The Student: i propri dati personali;

§  The Sending Institution: i dati relativi all’Ufficio Unità Didattica Internazionale (UDI) di riferimento per la propria Area tematica;

§  The Receiving Institution: i dati relativi all’università di accoglienza;

§  Proposed mobility programme:

Table A: (piano di studio all’estero): le attività di studio e/o tirocinio che intende svolgere all’estero, specificando:

§ Component code: il codice della materia presso l’istituzione di acooglienza

§ Component title: i titoli effettivi degli insegnamenti che intende seguire all’estero, riportati in lingua originale o tradotti nella lingua veicolare stabilita dall’università ospitante. Nel caso di ricerche per la tesi o di tirocinio all’estero lo studente dovrà indicare l’argomento della tesi o del tirocinio.

§ Semester: il semestre in cui viene impartito l’insegnamento e/o svolta l’attività di ricerca;

§ Number of ECTS credits: i crediti degli insegnamenti da seguire all’estero.

Table B (attività da riconoscere presso il corso di studio di appartenenza): le attività di studio e/o tirocinio del proprio piano di studio che intende sostituire con le corrispondenti attività già inserite nel learning agreement, specificando:

§  Component code: il codice della materia presso l’istituzione inviante

§  Component title: i titoli degli insegnamenti del proprio piano di studio che verranno sostituiti dalle materie sostenute all’estero e indicate nella tabella A. Nel caso di ricerche per la tesi o di tirocinio all’estero lo studente dovrà indicare l’argomento della tesi o del tirocinio.

§  Semester: il semestre in cui viene impartito l’insegnamento e/o svolta l’attività di ricerca;

§  Number of ECTS credits: i crediti degli insegnamenti che verranno convalidati presso l’ateneo inviante.

Fatte salve eventuali disposizioni specifiche dei Dipartimenti interessati, la scelta delle attività formative da svolgere presso l'università ospitante deve essere effettuata con flessibilità, perseguendo non la ricerca degli stessi contenuti ma la piena coerenza con gli obiettivi formativi del corso di studio di appartenenza e con il curriculum dello studente. Ciò implica la possibilità di introdurre nel learning agreement insegnamenti dell'istituzione straniera che non trovino diretta corrispondenza nell'ordinamento didattico del Corso di Studio, anche in termini di riconoscimento di CFU. Vanno, pertanto, accettate eventuali differenze tra la somma totale dei CFU acquisiti all’estero e i CFU previsti negli insegnamenti di conversione, fino ad un massimo di 3 CFU in eccesso o 2 CFU in difetto per materia. Eventuali scostamenti esclusivamente in eccesso rispetto al tetto massimo consentito, seppur non riconoscibili nella carriera universitaria, potranno essere espressamente autorizzati dal Consiglio del Corso di Studio o eventualmente dal Consiglio di Dipartimento. La somma complessiva degli scarti in difetto non può comunque superare i 9 CFU in eccesso o gli 8 CFU in difetto, per l’intera mobilità (Learning Agreement ed eventuali cambi). Considerato, inoltre, che in conformità a quanto affermato dalle linee guida del programma Erasmus+, secondo cui l’università di appartenenza deve assicurare che il periodo di studio effettuato all’estero venga riconosciuto e venga considerato come un analogo periodo di studio effettuato nella propria università, è da escludere la possibilità di prevedere esami integrativi volti a colmare eventuali lacune anche in termini di CFU tra le discipline. I Consigli di Corso di studio dovranno inoltre quantificare il lavoro di ricerca in termini di CFU da prevedere nel Learning Agreement e garantirne il pieno riconoscimento nella carriera dello studente.

Approvazione del Learning Agreement

Il learning agreement dovrà essere formalmente approvato e sottoscritto da tutte le parti coinvolte. A tal fine, lo studente dovrà consegnarne copia (corredata dal programma didattico dei corsi ivi indicati) presso l’UDI, almeno 2 mesi prima della partenza, per consentire un adeguato espletamento delle procedure di approvazione e trasmissione. Il documento verrà sottoposto all’esame del Consiglio del Corso di Studio o eventualmente del Consiglio di Dipartimento e, una volta approvato, dovrà essere sottoscritto dal Coordinatore Erasmus di Dipartimento (alla voce Departmental Coordinator). Ultimata la fase di approvazione, il learning agreement sarà inviato dall'UDI all'istituzione straniera via e-mail. Quest’ultimo lo restituirà all’UDI debitamente firmato e timbrato, a conferma dell’accettazione del piano di studio proposto. Prima della partenza lo studente dovrà, quindi, verificare presso l’UDI l’avvenuta approvazione del documento.

visualizza/scarica il learning agreement

 

 

Accordo per la mobilità erasmus Istituto-Studente

(da presentare all'URI)

L’accordo finanziario è il modulo indicante i dati dello studente, la durata della mobilità, l’importo della borsa e le modalità di pagamento della stessa. Esso deve essere compilato da tutti gli studenti (anche non assegnatari di borsa), consegnato all’URI in duplice copia originale debitamente firmata (secondo un calendario che verrà pubblicato nel sito http://unict.llpmanager.it/studenti/), e ritirato una settimana prima della partenza. L’accordo finanziario potrà essere consegnato e/o ritirato dal titolare dello stesso (munito di un documento di riconoscimento in corso di validità) o da altra persona provvista di apposita delega e di copia dei documenti di riconoscimento in corso di validità, sia del delegante che del delegato. La mancata consegna dell’accordo comporta l’annullamento della mobilità Erasmus.

Le date di arrivo e partenza ivi indicate sono da ritenersi orientative, in quanto stabiliscono il numero massimo di mensilità accettate. Tuttavia, significative variazioni rispetto al periodo di mobilità preventivato (per intervalli superiori a 15 giorni) comportano la necessaria modifica dell'accordo già sottoscritto. Lo studente dovrà, pertanto, recarsi nuovamente presso la sede dell’URI durante l’orario di ricevimento al fine di procedere alla revisione del documento. Qualora, invece, l’effettiva durata della permanenza all’estero dovesse risultare inferiore a quanto previsto dall’accordo, le mensilità in eccedenza non verranno corrisposte. Inoltre, se l’anticipo versato risultasse superiore all’ammontare effettivamente dovuto, lo studente dovrà restituire all’Università di Catania la parte in eccedenza. Si fa presente che, a prescindere da quanto indicato nel contratto, il conteggio delle mensilità della borsa Erasmus decorre a partire dalla data di avvenuta registrazione presso l’università ospitante e dichiarata nel Registration Certificate.

Si ricorda che prima della partenza è necessario essere regolarmente iscritti presso l’Università di Catania per l’a.a. 2015/16, per questa ragione gli studenti dovranno allegare all’accordo, all’atto della consegna, la "Dichiarazione di avvenuta regolare iscrizione”.

visualizza/scarica l’accordo per la mobilità erasmus istituto-studente

visualizza/scarica la dichiarazione di avvenuta regolare iscrizione

 

 

Registration Certificate

(da presentare all'URI)

È il documento che attesta l’arrivo dello studente presso l’università estera di accoglienza. Il certificato dovrà essere compilato dall’università ospitante ed inviato tempestivamente all’URI, al più tardi entro una settimana dalla data di registrazione dell’arrivo, all’indirizzo uri8@unict.it  

visualizza/scarica il Registration Certificate

 

 

Cambio learning agreement

(da presentare all'UDI)

Gli studenti che effettueranno una mobilità di un semestre potranno proporre una sola modifica al proprio learning agreement, entro 2 mesi dalla data di registrazione presso l’Istituto ospitante. Diversamente, gli studenti che trascorreranno all’estero l’intero anno accademico potranno modificare il learning agreement due volte (sarà ammesso un cambio per semestre). In quest’ultimo caso, la seconda modifica dovrà avvenire improrogabilmente entro il mese di Marzo. In tutti i casi in cui sia necessario operare una modifica al learning agreement inizialmente concordato, lo studente interessato dovrà:

§  compilare l’apposito modulo di cambio, indicando sia i corsi scelti in aggiunta a quelli precedentemente indicati, sia i corsi che intende cancellare (non dovranno essere inseriti i corsi che rimangono invariati). Come per la compilazione del learning agreement originario, i nuovi esami inseriti dovranno essere il più possibile coerenti con il curriculum formativo dello studente, nel rispetto delle limitazioni sopra indicate;

§  sottoscrivere il documento e trasmetterlo (già debitamente firmato e timbrato dalle parti coinvolte) all’UDI. La procedura di modifica del learning agreement può essere gestita a distanza tramite e-mail o fax;

§  attendere l'approvazione dei documenti da parte del Consiglio di Corso di Studio o Dipartimento secondo l’iter precedentemente descritto.

Per la modifica del learning agreement dei propri exchange students, molte università europee richiedono un proprio modulo di sostituzione/cancellazione dei corsi inizialmente selezionati. Tale procedura non sostituisce quella indicata dall'Università di Catania.

visualizza/scarica il cambio learning agreement

 

 

Richiesta di prolungamento

(da presentare all'URI)

Al fine di completare le attività previste nel learning agreement, lo studente potrà richiedere il prolungamento della mobilità Erasmus (fino ad un massimo di 12 mesi complessivi), a condizione che l’università ospitante dichiari la propria disponibilità ad accettare l’estensione della permanenza dello studente e lo svolgimento di regolare attività didattica per il periodo richiesto. Il documento, debitamente compilato e firmato sia dallo studente che dall’istituzione straniera, dovrà essere inviato all’URI (all'indirizzo uri8@unict.it) almeno 2 mesi prima della scadenza del periodo di mobilità indicato nell’accordo. L'URI provvederà ad inviare allo studente una notifica formale dell'accettazione della richiesta senza copertura finanziaria.

Lo studente al quale verrà concessa la proroga potrà beneficiare di contributi aggiuntivi solo qualora, in fase di rendicontazione finale, vi sia la relativa copertura finanziaria. Pertanto, nel richiedere il prolungamento questi dovrà valutare anche l'ipotesi che tali mensilità aggiuntive possano non essere retribuite. Eventuali mensilità residue verranno, infatti, prioritariamente utilizzate per attribuire la copertura finanziaria agli assegnatari senza borsa della stessa area tematica dei rinunciatari, nel rispetto delle graduatorie già pubblicate. La riassegnazione avverrà in concomitanza con le fasi di monitoraggio e verifica definite dall’Agenzia Nazionale. Dopo l’espletamento di tale procedura, eventuali fondi rimasti non assegnati verranno utilizzati per finanziare i prolungamenti, secondo i criteri previsti dal bando.

In fase di rendicontazione finale, un’apposita lettera di notifica, che specifica l’eventuale finanziamento del prolungamento, potrà essere ritirata presso l’URI che ne darà comunicazione mediante avviso nel sito LLP Manager.

Si fa presente che è possibile presentare una sola richiesta di prolungamento e che non è ammessa alcuna interruzione tra il periodo di studio già autorizzato e quello per cui si chiede il prolungamento, che dovrà comunque compiersi entro e non oltre il 30 settembre 2016.

visualizza/scarica la richiesta di prolungamento

 

 

Recognition Outcomes

(da presentare all'UDI)

È il certificato, rilasciato dall’università ospitante al termine della mobilità, che ne attesta l’esatta durata (date di inizio e fine), nonché le attività di studio e/o tirocinio svolte dallo studente, la votazione conseguita ed i relativi crediti ECTS (Table E). Lo stesso dovrà essere consegnato in originale all’UDI, che entro 1 mese dovrà concludere le procedure di riconoscimento delle attività svolte all’estero, compilare la sezione F del documento stesso ed inviarne copia elettronica all’URI (all’indirizzo uri@unict.it).

Qualora la sede ospitante non intenda avvalersi di tale documento ai fini dell’espletamento delle procedure di fine mobilità, lo studente potrà comunque consegnare all’UDI i certificati rilasciati dall’università estera (attendance certificate e trascript of records), purché in essi si attesti l’esatta durata della mobilità (date di inizio e fine), nonché le attività di studio e/o tirocinio svolte, la votazione conseguita ed i relativi crediti ECTS . Anche in questo caso l’UDI, entro 1 mese, dovrà concludere le procedure di riconoscimento delle attività svolte all’estero, compilare la sezione F del Recognition Outcomes e trasmettere la documentazione completa all’URI (all’indirizzo uri@unict.it);

Il termine di un mese per l’espletamento delle procedure di riconoscimento da parte dell’UDI decorre dal momento in cui lo studente consegna la documentazione completa.

Anche gli studenti che hanno effettuato una ricerca per tesi dovranno richiedere all’università ospitante il rilascio del certificato sopra indicato o, in alternativa, far predisporre al tutor estero una breve relazione sulle attività di ricerca e la relativa durata, che dovrà essere sottoscritta dall’università ospitante. Gli studenti che partono per seguire corsi dovranno dar prova di aver sostenuto almeno un esame, indipendentemente dal suo esito, mediante registrazione sul Recognition Outcomes.

Per quanto concerne le procedure di riconoscimento, le UDI dovranno utilizzare la tabella di conversione dell’istituzione di accoglienza, laddove presentata dallo studente congiuntamente al documento di Recognition Outcomes. In assenza di griglie di riferimento, verrà utilizzata la tabella di conversione di Ateneo. In entrambi i casi, dovrà essere attribuito il valore più alto del range di conversione della votazione conseguita.

Lo studente potrà prendere atto della convalida degli esami direttamente sulla propria pagina personale del portale studenti.

Ai fini del conteggio delle mensilità effettivamente svolte e del relativo pagamento, farà fede quanto attestato dall'università straniera nel certificato in oggetto. Per questa ragione i dati ivi indicati non dovranno contenere correzioni o cancellature di alcun tipo. La data di emissione del certificato non potrà essere antecedente alla data di fine mobilità Erasmus. Nel caso in cui questo si verifichi, la data di emissione del certificato sarà ritenuta data conclusiva del soggiorno.

Si precisa che, la sopra citata documentazione dovrà essere presentata improrogabilmente entro una settimana dal rientro e comunque non oltre il 3 ottobre 2016. La mancata presentazione di tale certificato, o la presentazione di un certificato non valido (senza firma/timbro, con data di emissione non corretta, o con cancellature e correzioni) comporterà l'annullamento dello status di studente Erasmus, nonché la completa restituzione della borsa e di ogni eventuale integrazione.

visualizza/scarica il Recogntion Outcomes

 

 

RAPPORTO NARRATIVO (EU SURVEY)

(da compilare online)

 

Il Beneficiario, alla fine del periodo di mobilità, deve trasmettere online il Rapporto Narrativo debitamente compilato entro e non oltre i 30 giorni successivi al ricevimento della richiesta di compilazione. I Beneficiari che non abbiano completato ed inviato il Rapporto Narrativo, possono essere tenuti ad un rimborso parziale o totale del contributo ricevuto da parte del loro Istituto. Un Rapporto Narrativo integrativo può essere inviato al beneficiario per consentire il completamento delle informazioni relative al riconoscimento delle attività svolte.

 

 

 

Valutazione Linguistica Erasmus+ OLS

(da compilare online)

 

Il nuovo programma Erasmus+ consente a tutti i partecipanti alle attività di mobilità di avere un supporto linguistico online attraverso una piattaforma di apprendimento, in modo da valutare, definire e migliorare la conoscenza della lingua con la quale si studierà o si lavorerà durante il periodo di mobilità. La conoscenza linguistica verrà esaminata attraverso dei test di valutazione linguistica, obbligatori per tutti i partecipanti, volti a determinare il proprio livello di conoscenza della lingua straniera. I partecipanti alle azioni di mobilità Erasmus+ devono effettuare il test due volte, una volta prima della partenza e successivamente alla fine del periodo di mobilità, proprio per verificare il livello della conoscenza iniziale della lingua, e realizzare in sede finale quali sono stati i progressi raggiunti nel soggiorno all'estero. Per poter accedere ai test di valutazione linguistica basterà collegarsi al seguente indirizzo www.erasmusplusols.eu, attivare un account Erasmus+OLS inserendo il login e la password che l'istituzione referente di provenienza avrà provveduto ad inviare per email. Una volta effettuato il primo accesso sarà chiesto di modificare il profilo, e di inserire le informazioni personali e quelle relative al programma Erasmus, in particolare il tipo di mobilità, il paese di destinazione, l'inizio e la fine del periodo di mobilità. Il test è composto da cinque sezioni con 70 domande totali suddivise in grammatica, lessico, frasi chiave per la comunicazione, comprensione scritta ed orale. Le domande si adatteranno progressivamente al proprio livello linguistico. Il tempo medio di svolgimento è di 40/50 minuti. Dopo aver effettuato il test di valutazione, in base al risultato raggiunto e alle proprie competenze linguistiche verrà assegnato ad ogni partecipante un corso di lingua online da seguire, tramite la piattaforma di apprendimento, prima o durante il periodo di mobilità. Al termine del periodo di mobilità verrà richiesto di svolgere un secondo test per valutare i progressi linguistici compiuti. I risultati saranno inoltrati solo ai diretti interessati e all'istituzione di provenienza che li utilizzerà per individuare i soggetti che necessitano maggiormente di un sostegno linguistico e supportarli adeguatamente con i corsi online di riferimento. L’esito del test di valutazione Erasmus non preclude la partecipazione al programma.

Per eventuali chiarimenti e ulteriori informazioni rivolgersi all’indirizzo uri11@unict.it


[ Home menu ]